PID

Potential Induced Degradation

PID: Potential Induced Degradation (Degrado da Potenziale Indotto)

Cos’è: Svariati studi spiegano in maniera dettagliata e tecnica questo problema, ma sostanzialmente cos’è? Il PID è una perdita di potenza del modulo fotovoltaico causata da una piccola corrente che scorre dalle celle fotovoltaiche verso la struttura. E’ un problema che può essere amplificato in presenza di umidità sulla superficie del modulo, in quanto si viene a creare uno strato conduttivo che favorisce questa “corrente parassita”. Questa corrente, detta dispersione, polarizza la cornice del modulo stesso impoverendo la cella fotovoltaica che lavora alla produzione di corrente e, di conseguenza, incidendo sulla prestazione del modulo fotovoltaico fino al 70%. Tale problematica può colpire sia moduli di tipo cristallino (mono o poli) che in film sottile.

 

Come si nota: l’effetto principale e più evidente del PID è il calo prestazionale dell’impianto fotovoltaico e, in casi gravi, un cambiamento di colorazione (tendente al marrone) della cella fotovoltaica interessata dal problema. Oltre a questi, non ci sono sintomi rilevanti che possono far interpretare nell’immediato il problema.

Diagnosi: Amperya è in grado di identificare tale problematica tramite una serie di controlli specifici come

  • Prova efficienza impianto;
  • Controllo e prova efficienza stringa;
  • Termografia dei moduli;
  • Elettroluminescenza dei moduli (prova da effettuare in laboratorio);
  • Flash test (prova da effettuare in laboratorio);

Soluzioni: Si può risolvere? Sì. Amperya propone soluzioni in grado di “curare” e prevenire questa “malattia” del modulo tramite sistemi di recupero ad installazione momentanea o tramite revamping dell’impianto.